WMS

Un warehouse management system (WMS) è un'applicazione software che supporta le attività svolte quotidianamente in un magazzino, e permette di gestire in modo centralizzato compiti quali il controllo delle scorte e la loro posizione. Può cooperare con i sistemi per la gestione dei trasporti (TMS), con l'automazione e con dispositivi quali terminali a radiofrequenza o droni.

E-COMMERCE

Indica l’acquisto e la vendita di prodotti o servizi attraverso canali elettronici quali Internet. Può essere B2B (Business to Business) e riguardare gli affari tra aziende; B2C (Business to Consumer) nel caso di vendita al pubblico senza interazione “interazione umana”; C2B (Consumer to Business) nel caso in qui i consumatori propongono un progetto (e un budget) che le aziende acquistano; C2C (Consumer to Consumer) nel caso in cui gli utenti acquistano o vendono i loro prodotti.

DRONE

Un aeromobile a pilotaggio remoto, comunemente chiamato drone, è un velivolo senza pilota che vola controllato da un computer di bordo, oppure sotto il controllo di un pilota che si trova su un altro velivolo, a terra o su un veicolo. I primi rudimentali droni sono in uso già durante la prima guerra mondiale, mentre per molti osservatori il primo vero drone moderno ha volato nel 1973 in Israele.

Software per la gestione della logistica e-commerce

Cosa differenzia la logistica e-commerce dalla distribuzione tradizionale? Come gestire queste caratteristiche?

e-commerce: clienti più esigenti

In un sistema di vendita completamente smaterializzato la logistica è una chiave di differenziazione: la soddisfazione del cliente è legata al momento della consegna, alla scelta di metodi di trasporto, alla possibilità di personalizzare l'invio (indirizzo di consegna diverso dall'indirizzo di fatturazione, confezioni regalo, messaggio personalizzato ...), alla possibilità di monitorare lo stato degli ordini e, soprattutto, di restituire gli articoli. Per i professionisti della distribuzione tradizionale e i "pure player" creare e gestire un magazzino e-commerce può voler dire ripensare l'intera organizzazione.

Conciliare produttività e qualità del servizio

Si possono identificare sei punti chiave per conciliare produttività e qualità del servizio in un magazzino e-commerce.

1 - Picking: ottimizzazione dei percorsi di preparazione
Il business online non è vincolato dai limiti fisici di un negozio: è caratterizzato da una vasta gamma di articoli, da ordini con piccole quantità (spesso un singolo pezzo), da prodotti più disparati da consegnare ai singoli acquirenti. In termini logistici ciò si traduce in numerose piccole stazioni di picking. Per ottimizzare i percorsi di picking sono necessarie l'analisi a monte degli ordini (ordini a riga singola, multi-linea, fuori standard, ecc.) ed una buona organizzazione o una gestione dinamica della distribuzione di queste stazioni. In generale si privilegia il metodo di picking massivo: gli articoli comuni a più ordini vengono prelevati, trasportati e ordinati da un operatore in una zona di lavoro adeguata. Gli ordini possono anche essere raggruppati se hanno una o più caratteristiche comuni, quali ad esempio lo stesso vettore o la medesima personalizzazione.

2 - Packaging: efficienza ed ergonomia
L'ergonomia delle postazioni di confezionamento deve essere pensata in modo che l'operatore possa svolgere il proprio compito con pochi gesti. Al crescere del numero di ordini da confezionare cresce l'importanza che gli strumenti hanno per facilitare il lavoro dell'operatore e ridurre il costo del confezionamento stesso. In particolare il sistema per la gestione del magazzino (WMS) deve avere avere schermate semplici e caratteri grandi, in modo da facilitare la lettura delle informazioni. Tecnologie come l'RFID o dispositivi touch screen possono migliorare significativamente la produttività.

3 - Spedizione e trasporto: più fornitori
Spedizione postale, corriere espresso, punti di ritiro...: la maggioranza dei rivenditori online utilizza più vettori, scegliendoli in base alle dimensioni dei pacchi da spedire, alla posizione geografica del cliente, ai tempi di consegna richiesti eccetera. Per ridurre i costi e garantire nel contempo la fluidità e l'automazione dello scambio di informazioni, il sistema di gestione del magazzino deve essere in grado di gestire la configurazione di etichette e documenti di trasporto che soddisfano i requisiti di ciascun vettore.

4 - Tracking degli ordini: interfacciamento con il sito di vendita
Per l'acquirente e-commerce il sito web del venditore è l'unica fonte di informazione, e l'acquirente vuole avere la possibilità di monitorare in tempo reale l'evoluzione del suo ordine: ordine confermato, ordine preparato, ordine spedito. Generalmente i vettori forniscono lo stesso tipo di servizio per il monitoraggio della consegna. Il venditore deve assicurarsi che il suo software di gestione del magazzino sia in grado di interfacciarsi con il sito web per automatizzare l'aggiornamento delle informazioni nell'area cliente.

5 - Gestione dei resi: moltiplicatore di processi
La gestione dei resi richiede un'organizzazione ben sviluppata la cui complessità è spesso sottovalutata. Eppure il tasso di reso può raggiungere anche il 20% degli ordini in alcune categorie di prodotti, ad esempio pacco danneggiato, scelta sbagliata del prodotto, taglia sbagliata ecc... Come parte del controllo di qualità, il software WMS deve supportare processi quali l'integrazione di foto degli articoli restituiti, l'indicazione dei motivi di reso e automatizzare la procedura; ad esempio, blocco per un ulteriore controllo, quarantena, ripopolamento dello stock. E, come per le spedizioni, ottimizzare l'elaborazione dei ritorni a magazzino: aggregazione e deposito immediato a magazzino di articoli ad alta rotazione; deposito a magazzino più graduale per articoli a bassa rotazione; raggruppamento di articoli per fornitore e/o per insegna nel caso di operatori logistici che servono molteplici siti e-commerce.

6 - Business Intelligence: indicatori per migliorare la qualità
La reputazione di un venditore o di un intero sito e-commerce può essere facilmente e velocemente ridimensionata: sono più frequenti le critiche dei clienti insoddisfatti che i commenti favorevoli dei clienti soddisfatti. Il venditore deve analizzare regolarmente la qualità del servizio fornito, utilizzando indicatori di qualità e monitorando i tempi di consegna. Questi dati permettono anche di analizzare le cause di eventuali contestazioni, ma soprattutto individuare le aree di miglioramento. L'industrializzazione dei processi logistici è essenziale per il commercio elettronico, al fine di garantire la soddisfazione dei clienti e migliorare la redditività del business. Si passa necessariamente, prima o poi, attraverso l'implementazione di una soluzione WMS che fornisca gli strumenti per sostenere e ottimizzare questi processi.

Reflex WMS è la soluzione per la logistica e-commerce

Permette di:

  • Gestire l'incremento degli ordini da evadere giornalmente, con poche righe per ordine.
  • Curare preparazione e confezionamento.
  • Predisporre etichette e documenti per i vettori.
  • Fornire al sito e-commerce informazioni in tempo reale sullo stato di lavorazione degli ordini.
  • Gestire le procedure di reso.
  • Monitorare la qualità dei processi di preparazione e consegna.


Fonti: Reflex WMS | www.ecommerce-express.com | www.ecommerce-food.com